Il Giorno – Roberto Barbolini
by on December 21, 2015 in POLVERE

22/01/2015
Che gran botta allo stomaco, forse anche alle gonadi, è il nuovo spettacolo di La Ruina. C’è
un’atmosfera claustrofobica che prende alla gola, da Polanski formato domestico: un “Carnage” di
coppia, dove la violenza è a senso unico. Abbandonando il dialetto calabrese e le sue struggenti
donne “dissonorate”, La Ruina – affiancato dall’intensa Jo Lattari – non smette d’indagare i rapporti
di potere nella coppia. “Polvere” allude all’atmosfera impalpabile, ma coercitiva fino alla follia,
nella quale il protagonista avvolge la sua donna, torturandola con le proprie manie e gelosie.
L’incubo circolare si ferma a un millimetro dalla violenza vera. Che però incombe e ci interroga su
noi stessi.

footer
SCENA VERTICALE 2019

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.