GINO BARTALI. EROE SILENZIOSO
gino-bartali-17

Venerdì 2 luglio ore 21.00 | Castello Aragonese

Luna e GNAC Teatro
GINO BARTALI. EROE SILENZIOSO
tratto daLa corsa giusta di Antonio Ferrara- Ed. Coccole Books
con Federica Molteni
regia Carmen Pellegrinelli
scenografie Michele Eynard
foto di scena Andrea Crupi- Spazio CAM Bergamo/ Alessandra Merisio
produzione Luna e GNAC Teatro 
con il patrocinio di ANPI Provinciale di Bergamo, Caritas Diocesana di Bergamo, FIAB- Federazione italiana amici della bicicletta Onlus

Finalista Premio Experimenta 2018 

Gino Bartali, a soli ventiquattro anni, incarna il ciclismo eroico degli anni ’30. Protagonista assoluto, ha un grande sogno: vincere Giro d’Italia e Tour de France nello stesso anno. Ma la Storia, incarnata nel Fascismo, entra prepotentemente a cambiare per sempre la sua carriera: la sua vita sportiva viene piegata ai voleri e alle mire del Duce, che vede in Gino Bartali l’ambasciatore azzurro del fascismo nel mondo… Ma Bartali non ci sta, ed è qui che inizia la pagina meno nota della vita di Ginettaccio, che aderisce come staffetta alla rete clandestina organizzata dall’arcivescovo di Firenze Elia Dalla Costa. Una corsa giusta, nella speranza che il mondo cambi e ritrovi il suo senso.  Per parlare dell’Italia e degli italiani al tempo del fascismo, della fatica dello sport e del silenzio delle azioni più coraggiose. Per raccontare la vita di un campione sportivo, ma soprattutto di un uomo che ha scelto da che parte stare.

footer
SCENA VERTICALE 2019

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.